Menu

I FORNI A LEGNA DEL TUO PAESE? - DI MICHELE CARRERA

I FORNI A LEGNA DEL TUO PAESE?
di Vito Michele Carrera

"Forse ne avete uno… finto…
E giusto giusto per i turisti !!!”

Spesso.
Conosciamo persone.
E le invitiamo a casa.
Ma.
A volte.
Hanno una visione del Sud.
Arretrato.
Disorganizzato.
Se non Delinquenziale.

E quando vogliamo prenderci.
Qualche soddisfazione.
METTERE PEPE ALLA SERATA.
Iniziamo il racconto.
Piano piano.
Dei forni.



-AMICI: “E certo, per fare il pane ci vogliono i forni”.
.
-MICHELE: “Si, Si”
.
-MICHELE: “Ma che avete capito ?”
.
-MICHELE: ”Questi sono Forni a Legna !!!”
.
-AMICI: “Ma figurarsi…”
.
-AMICI: “…MA DOVE SI TROVANO PIÙ I FORNI A LEGNA ?...”
.
-MICHELE: “Venite con me, a Laterza, in Puglia…”
.
-AMICi: “Perché... in questa...come la chiami tu…Laterza... ci sono ancora Forni a Legna ?”
.
-AMICI: “…Diciamo, forse un forno a legna…”
.
-AMICI: “…Finto… giusto giusto per i turisti “
.
Allora…
Casualmente…
Michela, inizia a tirare fuori.
Qualche foto.
Tante foto.
.
NA BELLA PANEDD'.
DA QUATT’ KIL.
.
E dopp.
GNATU'N.
MUSTAZZUE'L.
E CANZUN’CIN !
.
.
-MICHELE: “Cinque… Dieci… Quindici… Venti…”
.
-AMICI: “ Ma che dici… Venti forni a Legna ???”
.
-MICHELE: “Venti forni a legna non vuol dir niente”
.
-AMICI: “Perché che altro c’è ???”
.
-MICHELE: “Venti forni a Legna…”
.
-MICHELE: “Che infornano Centinaia di Panelle…”
.
-AMICI: “Possibile ?…
.
-MICHELE: ”Fino a sei Chili…”
.
-MICHELE: “Caldi giorno e notte…”
.
-AMICI: ”Ma dai ?...”
.
-MICHELE: “CENTINAIA DI GRADI…”
.
-MICHELE: “E sono grandi, enormi…”
.
-AMICI: “Ma quanto grandi ?”
.
-MICHELE: “ANCHE, COME UN ALLOGGIO DI 3 CAMERE…”
.
Silenzio.
Incredulità.
OCCHI SPIRITATI.
.
.
Fare dei Forni di Laterza.
Tutti i forni.
UN UNICUM AL MONDO.
.
Per questo.
E’ possibile.
E’ raggiungibile.
E’ alla portata di mano.
Far diventare.
LATERZA, PATRIMONIO DELL' UMANITA’.
.
.
Ah.
Dimenticavo…
.
E quando qualcuno di questi amici.
Purtroppo.
Ricorda che sì il Sud forse è anche bello.
Ma in fondo.
Ci sono tanti Camorristi.
Vado di là.
Prendo i PROMESSI SPOSI.
Del maestro ALESSANDRO MANZONI.
.
Al Sud certamente c’è tanto da fare.
I problemi non mancano.
.
Ma…
Se non ricordo male…
I PRIMI CAMORRISTI, DI CUI HO LETTO.
Erano i Bravi di Don Rodrigo.
Che aspettavano.
Loro sì, con fare mafioso.
Sul ciglio della strada.
Il buon Don Abbondio.
.
Se non sbaglio.
Erano lì.
Su.
QUEL RAMO DEL LAGO DI COMO.
.
.
Laertini, Laterziani, Terzarul.
Il riscatto dei nostri paesi.
E’ prima di tutto.
Culturale.
RIGUARDA LA NOSTRA IDENTITÀ.
Spesso oscurata e ignorata.
Da noi stessi.
.
Quando questo avverrà.
Sviluppo e buona economia.
Emergeranno in modo potente.

Nessun commento:

Posta un commento